Associazione Nazionale dei Consumatori – Rete Sociale Attiva
ANATOCISMO BANCARIO:TUTTO QUELLO CHE TI OCCORRE SAPERE
ter 0

L’anatocismo (dal greco ἀνατοκισμός anatokismós, composto di ἀνα- «sopra, di nuovo» e τοκισμός «usura»).Siamo in presenza di anatocismo quando su una somma dovuta a titolo di interessi conteggiamo a sua volta dei nuovi interessi.Esempi di anatocismo sono il calcolo dell’interesse attivo su un conto di deposito, o il calcolo dell’interesse passivo di un mutuo. Nell’ordinamento italiano l’anatocismo è espressamente disciplinato dall’art.1283 cc, che recita quanto segue:“In mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi.”Anatocismo e usura sono  due modi diversi di ottenere una remunerazione fuori mercato dei capitali “prestati”, il primo con l’applicazione di interessi minori su una base più ampia pari al debito residuo e alle quote interessi già versate, la seconda con l’applicazione diretta di interessi esorbitanti. L’anatocismo è ammesso solo a determinate condizioni dal codice civile, mentre non riceve menzione in quello penale, per cui chi pratica l’anatocismo non pone in essere alcun illecito di rilevanza penale.

FORMULA  DEL CALCOLO INTERESSI TRIMESTRALI:

Il tasso annuo effettivo i_{\text{eff}} per un tasso nominale i_{\text{t}} composto  k volte l’anno, è dato dalla seguente formula:

i_{\text{eff}} = {\left(1 + \frac{i_{\text{t}}}{k}\right)} ^ k - 1

Ad esempio, per un periodo  t =3 mesi, l’interesse ogni anno viene composto  k = \frac{12 \text{ mesi}}{t \text{ mesi}} = 4 volte. Un tasso passivo i_{\text{t}} nominale del 9,94% per uno scoperto di conto corrente, equivale ad applicare un tasso effettivo i_{\text{eff}} del:

 {\left(1 + \frac{0,0994}{4}\right)} ^ {4} - 1 = 10,32 %

 

GUARDIAMO INSIEME L’ESEMPIO PRATICO DI ANATOCISMO BANCARIO

anatocismo

Esaminando lo schema  gli interessi pagati in un anno sono di 21.500 € ,in pratica 1.550 € in più di quanto dovuto.Questo è l’esempio pratico di un caso di anatocismo bancario,molto spesso i clienti delle banche non osservano i cambiamenti degli interessi e si ritrovano a pagare in più,anche se ingiustamente.

 SE HAI QUALCHE DUBBIO IN MERITO,RIVOLGITI A NOI DI RETE SOCIALE ATTIVA.UN TEAM DI ESPERTI IN MATERIA  FINANZIARIA  RISOLVERANNO I TUO PROBLEMI

CONTATTACI ALLO 0825460806 OPPURE SCRIVICI ALL’INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA segreterianazionale@sinalp.it