APE SOCIAL ACCESSIBILITÀ ALLARGATA AL SECONDO GRADO DI PARENTELA

Giunto ormai alle ultime fasi di discussione in Commissione Bilancio al Senato il disegno di legge di bilancio per il 2018 ha introdotto ulteriori novità sull'APE social, l’anticipo pensionistico gratuito. E’ infatti dei giorni scorsi la presentazione di un emendamento che consente un più ampio accesso all’APE sociale per i lavoratori conviventi con una persona disabile che prestano assistenza. Se fino ad oggi l’accesso era esclusivamente assicurata al parente di primo grado del disabile, quindi il coniuge o un genitore, la novità normativa aggiunge anche coloro che hanno una parentela di secondo grado, nel caso in cui i genitori o il coniuge siano deceduti o invalidi anch'essi.

Chiedi Aiuto

Non Esitare