BANDA LARGA: ITALIA ANCORA SOTTO LA MEDIA EUROPEA

Se il tasso medio di utilizzo della banda larga nei Paesi europei è dell'85%, l'Italia è ferma ad un tasso del 79% registrando quindi un gap di 6 punti percentuali rispetto alla media Eu28. Una famiglia su tre addirittura non si connette da casa. Sono alcuni dei risultati rilevati da Istat che sottolinea come l’accessibilità ad internet è strettamente connessa all’età dell’utente, pur registrando una crescita costante nell’utilizzo di internet in ogni fascia d’età (con il picco del 92% nella fascia 15/24 anni) si attesta in una differenza inferiore, ma comunque rilevante (+5,5%) l’incremento dell’utilizzo nella fascia d’età che va dai 55 ai 59 anni. L’Istat registra un gap apparentemente incolmabile nel breve termine tra centro/nord e sud Italia, con Calabria e Molise a chiudere la classifica. Infine se le famiglie con almeno un minorenne che hanno la banda larga sono il 91,6%, questa percentuale si assesta al 24,5% nelle famiglie composte da ultrasessantenni.

Chiedi Aiuto

Non Esitare