BOLLETTA DELLA LUCE:COME LEGGERLA E CAPIRLA

La prima pagina della bolletta è quella più importante perché presenta una sintesi di tutta l’informazione riguardo il servizio.

Nella prima parte ,di una qualsiasi bolletta della luce ci troviamo in presenza dei dati cliente:

dati clientewIn alto a destra troverete i vostri “Dati cliente”, ossia il Numero Cliente (importante per tutte le comunicazione tra voi e il fornitore) e il Codice Fiscale dell’intestatario della fornitura. A sinistra in alto, si trova l’indirizzo del luogo che usufruisce dell’energia elettrica, che può essere diverso dall’indirizzo di recapito dove il fornitore invia la bolletta (che troverete a destra, sotto i Dati Clienti).

PASSIAMO INVECE ALLA SCHEDA TECNICA DELLA FORNITURA:

dati 3

Ogni fornitura viene identificata dal Codice POD , un codice europeo che determina in modo preciso dov’è ubicato il punto di prelievo dell’energia. Subito sotto si può trovare ilNumero di Presa, che identifica il collegamento del contatore al punto di distribuzione, ma questa voce non è sempre presente. Non c’è bisogno di ricordare questi dati: per ogni eventuale comunicazione con ENEL, basta che abbiate a disposizione il vostro Numero Cliente.

In seguito (a volte a sinistra, a volte centralmente) troverete tutti i canali che il fornitore mette a vostra disposizione per eventuali problemi: il Servizio Clienti, Segnalazione Guasti, Informazioni e Reclami Scritti. Tutti gli indirizzi, numeri di telefono, siti web e caselle di posta elettronica si trovano in questo riquadro.

VEDIAMO ORA DOV’E’ L’IMPORTO DA SALDARE:

pagare

Il riquadro centrale è quello dove noi consumatori soffermiamo di più la nostra attenzione ovvero  è quello dove si trova il Totale da Pagare, la Data di Scadenza, il Numero e la Data del documento, il Periodo a cui fa riferimento l’importo e la situazione dei precedenti pagamenti.

LA LETTURA DEL PERIODO:

LETTURA

Nel riquadro sopraindicato e troverete: il Riepilogo Letture e Prelievi, ossia il periodo a cui si riferiscono i consumi della vostra fattura. La prima colonna del riquadro contiene la lettura iniziale oLettura Precedente e la seconda si riferisce a quella finale, indicata come Lettura Attuale.Molto importante da tener conto è che sotto quest’ultima voce troverete la parola “Rilevata” se è stata presa direttamente dal contatore, “Stimata” se calcolata dal fornitore come la migliore stima dei consumi storici in mancanza di letture rilevate o “Autolettura” se è stata comunicata da voi.

COMPOSIZIONE DEL TOTALE DA SALDARE:

totale importi

In questo riquadro troverete gli importi che si andranno a sommare ,per la totalizzazione dell’importo finale.Alla cifra così calcolata viene aggiunta l’Iva del 10%, per ottenere il Totale della Bolletta.

 

RETE  SOCIALE  ATTIVA,SCEGLIE IL MEGLIO PER TE

Chiedi Aiuto

Non Esitare