IL LOCKDOWN HA FATTO DIMINUIRE LO SPRECO DI CIBO DI OLTRE IL 40%

Il lockdown ha fatto bene al risparmio. In occasione della Giornata Internazionale della Consapevolezza sugli Sprechi Alimentari un’indagine rivela che durante la chiusura del Paese, a causa del Coronavirus, più del 40% degli italiani ha ridotto lo spreco di cibo. 

Ciò che emerge è la consapevolezza degli Italiani riguardo l’impatto negativo dello spreco sull’ambiente, oltre al nodo di natura etica. Di pari passo un crescente desiderio di cambiamento, in direzione di un notevole impegno per ridurre lo spreco di cibo in casa. Quell’approccio compulsivo alla spesa, spesso complici sconti e promozioni, è responsabile di gran parte degli sprechi: il 20% degli intervistati, infatti, dichiara di gettare il cibo perché ne ha acquistato troppo.

Ma in seguito all’adozione di comportamenti più responsabili e attenti, il 38% ha compilato la lista della spesa, il 37% ha pianificato i pasti e il 32% ha riutilizzato gli avanzi.

Chiedi Aiuto

Non Esitare