LA NUOVA TRUFFA CHE CORRE SU WHATSAPP

I FATTI. È di certo l’applicazione di messaggistica più utilizzata da tutti noi quotidianamente, sia in ambito personale e sia in ambito lavorativo WhatsApp, il social network più famoso al mondo deve far fronte ad una nuova minaccia informatica, ovvero la truffa dell’account personale.

A pochi giorni di distanza dall’annuncio del cambiamento del trattamento dei dati personali sulla gestione della privacy, il social network, affiliato con Facebook, è stato recentemente preso di mira, stando alle ultime segnalazioni, da nuovi attacchi di truffe informatiche.

In questo nuovo caso, si tratta della sottrazione indebita dell’account personale secondo un meccanismo ben preciso ed efficace.

I truffatori procedono all’invio di un codice sicurezza, lo stesso che utilizziamo sempre per far riconoscere i nostri dati e confermando la nostra identità a quella determinata piattaforma, in seguito sembra che un contatto della vostra rubrica di WhatsApp, scriva al malcapitato utente affermando che hanno inviato il codice sicurezza a voi, e quindi di rinviarlo al diretto interessato.
Allorquando il malcapitato risponde a questo falso messaggio, automaticamente darà accesso ai truffatori che, a tal punto, potranno accedere all’account preso di mira sottraendogli qualsiasi informazione strettamente personale, come dati anagrafici, numero di telefono, chat recenti ed archiviate e così via.

IL NOSTRO CONSIGLIO.
Il consiglio è di prestare, sempre, la massima attenzione ai messaggi ed alle richieste di informazioni o, addirittura, di password e codici per gestire le applicazioni che abbiamo installato sui nostri telefonini e, se non convinti, rifiutare queste richieste per poi segnalarle sia alle società che offrono queste applicazioni sia all’Autorità Giudiziaria.

Chiedi Aiuto

Non Esitare