L'autorità di vigilanza sulle assicurazioni, l'Ivass, è riuscita ad individuare oltre 11 mila beneficiari di 15.789 polizze cosiddette dormienti, polizze cioè che nonostante abbiano maturato il diritto al pagamento non vengono riscosse dai beneficiari perché gli aventi diritto non ne sono a conoscenza.

I conti esatti non sono ancora stati ultimati, ma le cifre evidenziate dalla stima preliminare è impressionante. Si tratta di circa 1,5 miliardi di euro, rimasti dimenticati per anni, risvegliati grazie all'attività dell'Istituto e destinati quindi a tornare ai legittimi beneficiari. Questa operazione che al 30 novembre scorso è già stata completata per il 76% delle polizze con oltre 12mila contratti su 15mila sono già stati pagati.