VENDITA AUTO USATA DIFETTOSA: SI APPLICA IL CODICE DEL CONSUMO

In tema di vendita di beni di consumo, si applica innanzitutto la disciplina del Codice del Consumo (art. 128 e ss.), potendosi applicare la disciplina del Codice Civile in materia di compravendita solo per quanto non previsto dalla normativa speciale, attesa la chiara preferenza del legislatore per la normativa speciale ed il conseguente ruolo “sussidiario” assegnato alla disciplina codicistica. Si presume che i difetti di conformità, che si manifestino entro sei mesi dalla consegna del bene, siano sussistenti già a tale data, sicché è onere del “Consumatore” allegare la sussistenza del vizio, gravando sulla controparte l’onere di provare la conformità del bene consegnato rispetto al contratto di vendita. Superato il suddetto termine, trova nuovamente applicazione la disciplina generale posta in materia di onere della prova posta dall’art. 2697 c.c. A stabilirlo è la Cassazione con sentenza n. 13148 del 30 giugno 2020.

Chiedi Aiuto

Non Esitare